fbpx

Il progetto Legalit-Ars – progetto di formazione e diffusione delle Arti e Mestieri dello Spettacolo per lo sviluppo della Legalità, finanziato dal Programma Operativo Nazionale FESR “Sicurezza per lo Sviluppo” Obiettivo Convergenza 2007-2013, è realizzato in partnership ATS con il Bellini di Catania, il Massimo di Palermo, il San Carlo di Napoli e il Teatro Pubblico Pugliese di Bari.

Obiettivo del progetto è quello di intervenire in ambito formativo ed artistico con azioni in grado di generare un impatto positivo a favore del tessuto sociale delle Regioni dell’Obiettivo Convergenza, in un’ottica prioritaria di diffusione del concetto di legalità.

Il progetto si sviluppa in linea con le indicazioni provenienti dalla Comunità Europea che, negli ultimi anni, ha posto l’accento sull’aggravarsi di fenomeni come l’abbandono scolastico, sulla necessità sempre maggiore di una formazione specifica e qualificante, sullo sviluppo di un mercato del lavoro dinamico e l’incremento di una ricerca attiva del lavoro.

La cultura e lo spettacolo dal vivo si pongono da sempre come intermediari ideali per il miglioramento del contesto ambientale, trasmettendo valori e stimoli in grado di facilitare la convivenza e il rispetto reciproco attraverso peculiarità proprie del processo creativo: comunicazione interpersonale, lavoro di gruppo, etica e responsabilità professionale, senso di appartenenza ad una progettualità comune, interrelazione tra masse artistiche, tecniche ed amministrative.
Il progetto vuole quindi sostenere l’occupazione fornendo punti di riferimento chiari ai giovani, guidandoli tra le opportunità formative e, conseguentemente, lavorative.

In seguito a un’attività di ricerca sul campo sono stati identificati e progettati percorsi formativi ad hoc che, partendo dalla progettazione didattica istituzionale dell’Accademia del Teatro alla Scala, sono stati adattati al contesto sulla base delle informazioni raccolte.

I Teatri si sono fatti promotori di quattro percorsi formativi ciascuno, destinati a giovani di età compresa tra 18 e 25 anni, corsi incentrati sulle figure professionali del Sarto dello spettacolo, Elettricista di palcoscenico, Macchinista teatrale, Truccatore teatrale, Parrucchiere, Attrezzista, Fotografo di Scena.

Ad integrazione del programma formativo, al fine di sensibilizzare e coinvolgere i giovani e l’opinione pubblica, sono stati programmati dei concerti dell’orchestra dell’Accademia scaligera, con facilitazioni e partecipazioni gratuite per il pubblico di età inferiore ai 30 anni. L’età media degli allievi dell’orchestra (fra i 18 e i 25 anni) e la loro provenienza composita costituiscono elementi di sicura identificazione per i destinatari del progetto. La possibilità di vedere all’opera giovani artisti rappresenta un potenziale riscontro diretto per i giovani del pubblico, che hanno l’occasione concreta di verificare le opportunità occupazionali che un determinato percorso didattico può offrire.

Il progetto, avviato nel 2013, si concluderà alla fine del 2016.