Didattica a distanza quando possibile, rilevamento della temperatura corporea in ingresso con un termoscanner, mascherine monouso per tutti distribuite all’entrata, camici, guanti e occhiali monouso quotidiani per gli allievi e i docenti impegnati in attività dove si prevede contatto fisico, distanziamento e raddoppio degli spazi, segnaletica al di fuori delle aule e negli spazi comuni.

Con queste misure, l’Accademia Teatro alla Scala fa fronte all’epidemia da Covid-19 e garantisce la massima sicurezza a tutti gli allievi e i docenti, senza rinunciare all’attività pratica.

Già l’anno scorso, grazie alla collaborazione con i centri Humanitas, sono stati eseguiti a tappeto test sierologici che, fortunatamente, hanno evidenziato una pressoché totale negatività al Coronavirus.

La missione della Scuola scaligera è quella di assicurare ai propri studenti una preparazione completa per affrontare il mondo del lavoro. L’impegno dei prossimi mesi ne è la dimostrazione concreta in attesa di tornare, finalmente, in scena e dietro le quinte.